Certificazione Energetica

Il D.M. 63/2013 introduce l' ATTESTATO DI PRESTAZIONE ENERGETICA A.P.E.

La certificazione energetica degli edifici nasce per garantire un futuro più sostenibile attraverso l’uso di energia solare o eolica e attraverso consumi ridotti di energia, nasce dalle prescrizioni della Direttiva Europea 2002/91/CE , che stimolano la realizzazione di un metodo trasparente per calcolare al meglio le qualità termiche dell’edificio premiando quindi gli immobili a ridotto consumo energetico e soprattutto a bassi costi di gestione, consentendo così ai proprietari di avere un immobile a risparmio energetico.

Lo scopo della certificazione energetica è quello di fornire un giudizio oggettivo che consenta il confronto con i limiti di legge e con le prestazioni energetiche di altri edifici col proprio edificio e che fornisca anche tutti i miglioramenti possibili che si potrebbero fare nello stesso per migliorarne l’indice di prestazione.
La certificazione energetica deve essere uno stimolo all’innovazione tecnologica da apportare nella propria casa o nel proprio immobile, stimolando il costruttore e il venditore a qualificare il proprio edificio.Il vero scopo della certificazione energetica è quindi quello di ridurre i consumi energetici dell’edificio.

 QUANDO SERVE LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA?

 La certificazione energetica degli edifici è obbligatoria nei seguenti casi:

• per tutti gli edifici di nuova costruzione
• per interventi di ristrutturazione che includano un ampliamento volumetrico
• per i casi di recupero dei sottotetti esistentiper gli edifici o per unità immobiliare singole
• per poter accedere agli incentivi casa es. detrazione fiscale 65%
• nel caso di vendita di edifici serve l’attestato di certificazione energetica
• nel caso di contratti di affitto riferiti ad una o più unità immobiliari
• nel caso di annunci commerciali finalizzati alla vendita come da L.R. 3/2011
L’attestato di prestazione energetica (A.P.E.) ha una validità massima di 10 anni, tale validità decade nel momento in cui avvengono opere di ristrutturazione o modifiche dell’immobile stesso.

 COME AVVIENE IL CALCOLO CERTIFICAZIONE ENERGETICA?

Il calcolo comprende tutti i seguenti aspetti:

• caratteristiche termiche dell’edificio
• impianto di condizionamento e ventilazione
• impianto di riscaldamento e di produzione dell’acqua sanitaria
• posizione ed orientamento dell’edificio
• clima esterno
• presenza di sistemi ad energia rinnovabile e pulita(fotovoltaico,ecc..)

 QUALI DOCUMENTI MI SERVONO PER LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA?

I documenti principali per ottenere l’attestato di certificazione energetica sono i seguenti:

• Planimetria dell’edificio
• Anno di costruzione dell’immobile
• Provincia e città di locazione dell’edificio per appurare la zona geotermica e le medie stagionali inerenti la temperatura
• Dati catastali dell’immobile
• Libretto della caldaia, libretto della centrale se è presente un impianto centralizzato all’interno dell’edificio

 MODALITÀ E TEMPI

È necessario eseguire un sopralluogo, un nostro incaricato si presenterà nell'abitazione per rilevare le dimensioni, le caratteristiche dell'immobile (murature e finestre), l'impianto di riscaldamento e produzione di acqua calda sanitaria.
Successivamente elaboreremo i dati per preparare la certificazione APE. Il documento timbrato dal certificatore verrà inoltrato presso gli uffici preposti della Regione.